Make your own free website on Tripod.com

Il progetto della Expert System di Modena sarà pronto per la primavera del 2001

Traduttore automatico per le chat con stranieri

Un software sarà in grado di convertire le frasi dall'italiano all'inglese e viceversa

Chiacchieroni, spudoratamente chiacchieroni. Assediano Internet con chat, forum e newsgroup, si scambiano i messaggi più incredibili via e-mail, fanno di tutto per inviare e ricevere pettegolezzi dai cinque continenti. Eppure nelle chat non c'è solo il gossip, e anzi, ultimamente le chiacchiere virtuali sono piene zeppe di spunti intelligenti e in alcune è anche possibile incontrare filosofi e scienziati pronti a fare quattro chiacchiere rigorosamente in inglese.

OSTACOLO - Ecco così che la chat internazionale, quella che dà maggiore soddisfazione e fa diventare realtà l'intercultura, può diventare un ostacolo a volte insormontabile per tutti coloro che non conoscono l'inglese. Ma adesso le cose potrebbero cambiare grazie a un software capace di tradurre in tempo reale le chat dall'inglese all'italiano e viceversa e anche in altre lingue. Ci sta lavorando la Expert System di Modena, la stessa che ha firmato programmi di successo come Errata Corrige (correzione ortografica) e collabora con Microsoft per gli «help» e la correzione ortografica e grammaticale dei programmi nella versione italiana. Il nuovo traduttore in tempo reale sarà in commercio entro la primavera del 2001 e sarà il primo in Europa. Si chiamerà «eCenter Live Chat».

«La prima fase del progetto ha già dato buoni risultati -- spiega Stefano Spaggiari, presidente della Expert System --. Il sistema funziona con la tecnologia Cogito che abbiamo già sperimentato con successo con il nostro traduttore Planet Gate trio e permette di tradurre in tempo reale frasi e parole mentre vengono battute alla tastiera».

PROTOTIPO - Il nuovo software, oggi ancora un prototipo, funziona così. Dopo aver attivato la connessione a Internet ed essere entrati in una chat, si lancia il programma che lavora in background. Poi si inizia a chattare. In una finestra appare una frase in italiano, in un'altra la traduzione in inglese. Stesso discorso per le frasi ricevute. La traduzione è comprensibile, ma non si possono pretendere miracoli. Come negli attuali traduttori, errori di ortografia e grammatica sono all'ordine del giorno, però il sistema aiuta a capire quanto basta per sostenere una conversazione.

Ma quale sarà il target del nuovo software? «Una prima versione del prodotto sarà dedicato a un pubblico business -- continua ancora Spaggiari --. Contiamo di lavorare con importanti portali e website che vogliono una live chat all'avanguardia. Poi ci dedicheremo al mondo consumer. Insieme a e-Center Live Chat usciremo con una nuova versione del nostro programma di traduzione studiato in modo specifico per Internet».

Intanto la «Expert System» punta molto a quello che negli Stati Uniti viene chiamato «Internet customer support», cioè all'aiuto online per navigatore e non.

COMMESSI - Con Fineco la società modenese ha sviluppato e-clerk (commessi virtuali) ed help online per aiutare i navigatori. Allo studio anche software chiamato eCenter-mail per la gestione automatica della posta. Il software analizzerà i messaggi e i file allegati, capirà gli argomenti e li catalogherà, li smisterà. invierà risposte o aiuterà l'operatore spesso sommerso da migliaia di messaggi. Secondo alcuni esperti, i processi di automatizzazione di Internet saranno uno dei grandi business dell'inizio del Terzo Millennio.

Marco Gasperetti        

TORNA INDIETRO