Make your own free website on Tripod.com

Iva agevolata al 4%

Il primo vantaggio è l'applicazione di un'aliquota IVA ridotta all'atto dell'acquisto dei sussidi tecnici ed informa- tici. Questo significa che è dovuta allo Stato un'IVA del 4% anzichè del 20%.

I sussidi tecnici e informatici sono definiti come "le apparecchiature e i dispositivi basati su tecnologie mec- caniche, elettroniche o informatiche, appositamente fabbricati o di comune reperibilità, preposti ad assistere alla riabilitazione, o a facilitare la comunicazione interpersonale, l'elaborazione scritta o grafica, il controllo dell'ambiente e l'accesso alla informazione e alla cultura in quei soggetti per i quali tali funzioni sono impedite o limitate da menomazioni di natura motoria, visiva, uditiva o del linguaggio".

Ciò significa che sono inclusi nell'agevolazione un gran numero di prodotti; ad esempio: personal computer con relative periferiche interne ed esterne, il software (naturalmente esclusi i giochi!), fax, cellulare GSM, sve- glie lampeggianti e orologi a vibrazione, dispositivi luminosi e a vibrazione per il controllo dell'ambiente, videoregistratore per registrare films sottotitolati, lettore DVD, televisore con televideo, etc. oltre al classico DTS.

Come ottenere l'agevolazione?
All'atto dell'acquisto si deve presentare, al venditore del prodotto, la seguente documentazione:

La prescrizione può essere quindi rilasciata dal settore ASL che già si occupa della fornitura delle protesi e DTS. Si ricorda che per sottoporsi alla visita specialistica otorinolaringoiatria, la relativa richiesta deve esse- re presentata attraverso il medico di base (che scrive la cosiddetta impegnativa).

Cosa significa "collegamento funzionale"?

Significa che il prodotto che si vuole acquistare con IVA agevolata deve essere realmente necessario o utile ad una persona con disabilità per la sua integrazione sociale e la sua autonomia personale.

Il collegamento lo stabilisce il medico (curante e/o specialista) valutando il tipo di disabilità e il prodotto pro- posto.

Alcuni esempi di "collegamento funzionale" :

Una carrozzella ha sicuramente un collegamento funzionale con una grave disabilità motoria (paraplegico),  ma non ce l'ha con una disabilità sensoriale (cieco o sordomuto).
Oppure: un apparecchio Hi-Fi, per ascoltare musica e audiolibri su cassette o CD, può essere giustificato per un cieco, ma non è assolutamente giustificabile per un sordo.
Così come per un cieco non è giustificabile l'acquisto di un televisore con televideo.

La documentazione va presentata prima dell'acquisto.

Tutte le incombenze previste per l'acquisto sono richieste anche nel caso di importazione di sussidi tecnici o informatici; in questi casi la relativa documentazione va esibita all'Ufficio doganale competente.

¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤

 

Fac-simile N. 1

Prescrizione autorizzativa che il medico specialista dell'Azienda ASL deve redigere ai fini dell'agevolazione IVA

 

Azienda USL N°...............................

Data, ......................................

Prot.: ....................................

Oggetto: Prescrizione autorizzativa ai sensi dell'articolo 2 comma 2 del Decreto 14 marzo 1998 (pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 77 del 2 aprile 1998) ai fini dell'applicazione dell'aliquota IVA ridotta su cessioni e impor- tazioni dei sussidi tecnici ed informatici rivolti a facilitare l'autosufficienza e l'integrazione dei soggetti portatori di handicap.

Si certifica che .................................................................................................................nato a...................................... ...............................................................

provincia di ................................................. il .................................................., affetto da............................................... ....................................................................

presenta una invalidità funzionale permanente caratterizzata da:

O menomazione motoria
O menomazione sensoriale
O menomazione del linguaggio

e necessita di utilizzare i seguenti dispositivi o apparecchiature quali sussidi tecnici ed informatici rivolti a fa- cilitarne l'autosufficienza e l'integrazione:

..............................................................................................................................................................................................

Tali sussidi sono finalizzati a:

O assistere la riabilitazione
O facilitare la comunicazione interpersonale
O l'elaborazione scritta o grafica
O il controllo dell'ambiente
O l'accesso alla informazione e alla cultura

Visto il collegamento funzionale fra la tipologia della menomazione e il sussidio tecnico o informatico, si rila- scia la presente prescrizione autorizzativa su richiesta dell'interessato e per gli usi consentiti.

 

Il Medico specialista

¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤

 

Fac-simile N. 2

dichiarazione da rilasciare a chi vende il prodotto
(in carta semplice)

 

DICHIARAZIONE

 

Il sottoscritto .......................................................................... nato a......................................................... il ............................................

e residente a ................................................................................................. Codice Fiscale ...................................................................

 

 

Dichiara

 

di avere diritto all'applicazione dell'aliquota agevolata prevista all'articolo 2, comma 9, del Decreto-Legge 31 dicembre 1996, n. 669 (convertito dalla Legge 28 febbraio 1997, n. 30) e regolamentata dal Decreto 14 ma- mo 1998, relativa ai sussidi tecnici e informatici rivolti a facilitare l'autosufficienza e le possibilità di intergra- zione dei soggetti di cui all'articolo 3 della Legge 5 febbraio 1992, n. 104.

 

 

In fede

 

 

 

Data .............................................................

¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤

 

IVA agevolata sui sussidi tecnici e informatici: che scontrino devono fare i commercianti?

I commercianti devono rilasciare una fattura o ricevuta con la seguente annotazione:
"Aliquota IVA al 4% ai sensi dell'articolo 2, comma 9, del Decreto-Legge 31 dicembre 1996, n. 669 (convertito dalla Legge 28 febbraio 1997, n. 30)"

 

La detraibilità delle spese

La normativa relativa alle imposte sui redditi delle persone fisiche (IRPEF) prevede la possibilità di detrarre, al momento della denuncia annuale dei redditi, le spese sostenute per l'acquisto di sussidi tecnici e  informatici che possano facilitare l'autonomia e l'integrazione delle persone con handicap, come, ad esempio, un computer, un modem o dispositivi luminosi che permettano il controllo dell'ambiente domestico, etc..

Tale detrazione è pari al 19% della spesa sostenuta per l'acquisto di quei prodotti; questa cifra va sottratta dall'imposta lorda che, per quell'anno, si deve all'erario.

La spesa, inoltre, si assume integralmente, cioè senza l'applicazione della franchigia di 250.000 lire prevista per altre situazioni e prodotti.

Un esempio:

Supponiamo che per acquistare un computer si sia sostenuta una spesa pari a 3.000.000 di lire; ipotizziamo che in quell'anno si debba allo Stato un'imposta sul reddito pari a 5.000.000 di lire.

Si potrà sottrarre da questa cifra un importo pari al 19% di 3.000.000, quindi 570.000 lire.

Quale documentazione è necessaria?

Le istruzioni per la redazione della denuncia dei redditi 1997 (Modello 730 e Modello Unico) prevedono che per applicare la detrazione si disponga della seguente documentazione:

- certificato di handicap rilasciato ai sensi degli articoli 3 e 4 della Legge 5 febbraio 1992, n. 104; tale certificato non va confuso con la "normale" certificazione di invalidità civile o di altra invalidita; il certificato, qualora non se ne disponga già, va richiesto all'Azienda ULS di competenza; non è necessario che l'handicap abbia connotazione di gravità.

- certificato del medico curante che attesti che quel sussidio tecnico o informatico è volto a facilitare l'autosufficienza e la possibilità di integrazione del soggetto riconosciuto portatore di handicap ai sensi degli articoli 3 e 4 della citata Legge 104; va precisato che il medico curante non equivale necessariamente al medico di famiglia; può essere anche una specialista che ha in cura il disabile;

- fattura, ricevuta o quietanza del prodotto acquistato dal disabile o dal familiare cui questo è fiscalmente a carico; per essere fiscalmente a carico, il disabile non deve essere titolare di redditi propri superiori ai 5.500.000 milioni annui; si ricorda che le provvidenze assistenziali (es.: pensione sociale, pensione di invalidità civile, indennità di accompagnamento o di frequenza) non costituiscono reddito ai fini IRPEF.

Questa agevolazione - diversamente da quella prevista per 1'IVA - spetta per qualsiasi tipo di disabilità (fisica, intelletiva o sensoriale), facendo riferimento le istruzioni genericamente all'articolo 3 della Legge 104/1992 che le include tutte.

Si rileva, inoltre, che la documentazione richiesta per ottenere la detrazione IRPEF è diversa da quella prevista per ottenere l'applicazione dell'aliquota IVA agevolata (4%) all'atto di acquisto o di importazione dei medesimi prodotti.

¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤

 

Fac-simile N. 3

certificazione che il medico curante deve rilasciare ai fini della detrazione fiscale IRPEF delle spese sostenute per l'acquisto dei sussidi tecnici e informatici.

 

CERTIFICAZIONE

 

Si certifica che il/la Sig. ...................................................................................................................................................

affetto da sordità/sordomutismo, paziente del sottoscritto, necessita dei seguenti apparecchi:

............................................................................................................................................................................................

............................................................................................................................................................................................

per favorire la sua autosufficienza e la possibilità di integrazione sociale.

 

Si rilascia la presente certificazione su richiesta dell'interessato per gli usi consentiti.

 

Nome e cognome del medico curante

 

Data e firma

¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤

 

FAQ (domande e risposte frequenti)

D.: I sussidi tecnici e informatici possono essere comprati solo presso negozi specializzati in forniture prote- siche per sordi?
R.: Assolutamente no. I sussidi tecnici o informatici sono prodotti anche di comune reperibilità che possono favorire l'integrazione sociale e l'autonomia delle persone con disabilità.
Modem, computer, fax, dispositivi per il controllo ambientale, particolari programmi, sistemi di comunicazione e quant'altro possa essere utile a quell'obiettivo (integrazione e autonomia) debbono essere considerati sus- sidi tecnici e informatici e possono godere di un trattamento fiscale di favore.

D.: Una associazione o una cooperativa possono usufruire dei benefici fiscali previsti per i disabili?
R.: Le agevolazioni introdotte dalla Legge 30/ 1997 sono esclusivamente rivolte alle persone fisiche, non quindi a ditte, associazioni o cooperative; l'IVA al 4 % si applica solo nel caso in cui sia il sordo adulto (o i genitori se minorenne) ad acquistare il prodotto.
La spesa derivante è detraibile dalla denuncia dei redditi delle persone fisiche.

D.: Una persona affetta da sordomutismo può acquistare un telefono cellulare con l'IVA agevolata?
R.: Per quanto possa apparire assurdo, la risposta è si a patto che il telefono cellulare sia adatto ai non uden- ti. Esistono in commercio ormai molti telefonini che permettono l'invio e la ricezione di brevi messaggi di te- sto. Il prodotto è, quindi, particolarmente utile a chi non può sentire ma ha comunque la necessità di comuni- care e di essere raggiunto facilmente.

D.: Posso utilizzare la stessa "prescrizione autorizzativa" sia ai fini IVA che per le detrazioni d'imposta?
R.: Se il medico specialista è anche il medico curante, al momento del rilascio della prescrizione autorizzativa (per l'IVA) è opportuno farsi rilasciare anche un semplice certificato in cui si attesti che quel sussidio tecnico e informatico " volto a facilitare l'autosufficienza e la possibilità di integrazione del soggetto riconosciuto porta- tore di handicap ai sensi degli artt. 3 e 4 della Legge 104 del 1992".

D.: L'abbonamento a Internet può usufruire di agevolazioni fiscali e tributarie?
R.: Purtroppo no; l'abbonamento ad Internet, come pure l'abbonamento telefonico o l'erogazione di servizi di teleassistenza, non sono prodotti ma servizi e in quanto tali non godono delle agevolazioni fiscali di cui si trat- ta. Per quanto riguarda l'abbonamento ad Internet va, tuttavia, segnalato un caso particolare: alcuni negozi propongono in un'unica offerta commerciale (in termini tecnici "in bundle" il computer, il modem e l'abbona- mento ad Internet; in tal caso all'intero pacchetto è da applicarsi l'aliquota IVA agevolata.

D.: Ci si può rivolgere ad un medico specialista di un centro ausili al di fuori del proprio territorio per ottenere la prescrizione autorizzativa ai fini dell'IVA ridotta?
R.: Purtroppo questo, ad oggi, non è possibile: il medico specialista indicato dal Decreto del ministero delle Finanze (14 marzo 1998) deve appartenere all'Azienda ASL competente, cioè a quella di appartenenza del disabile. Il certificato del medico specialista del centro protesi - nel caso in cui il disabile sia un suo paziente - può essere utilizzato invece ai fini della denuncia dei redditi.

D.: I programmi per il funzionamento del computer possono essere considerati sussidi informatici?
R.: Certamente, ma sempre a fronte della relativa documentazione rilasciata dal medico curante e dallo spe- cialista ASL. Se si deve acquistare un computer è opportuno che i medici aggiungano l'annotazione "... e re- lativo software".

D.: Per ottenere l'IVA agevolata posso utilizzare un certificato rilasciato dal mio otorino di fiducia che però non è dipendente del Servizio Sanitario Nazionale?
R.: Ad oggi questo non è possibile. Sono in corso, invece, discussioni circa la possibilità per i medici specia- listi afferenti a strutture convenzionate (o accreditate) con il Servizio Sanitario Nazionale, di poter rilasciare le prescrizioni autorizzative. In assenza di indicazioni piu precise a livello nazionale o regionale, riteniamo che  ad oggi gli unici medici effettivamente abilitati siano gli specialisti dipendenti dalle Aziende USL. La certifica- zione rilasciata dall'otorino di fiducia può essere comunque utilizzata ai fini della detrazione fiscale.

D.: Quando ho acquistato il computer con un sistema di riconoscimento vocale non sapevo di poter usufruire dell'IVA agevolata; adesso per vorrei portare la relativa spesa in detrazione.
Il certificato rilasciato ora dal mio medico curante è valido come documento?
R.: Se l'acquisto è avvenuto nell'anno di imposta relativo alla denuncia dei redditi (es. l'acquisto avvenuto nel 1998 deve essere detratto nella denuncia redatta nel 1999, per l'anno 1998), è possibile avvalersi anche di  una certificazione del medico curante successiva all'acquisto; in termini medico-legali tale certificazione è va- lida anche "ora per allora".
Diversamente, la prescrizione autorizzativa necessaria per l'applicazione dell'aliquota IVA agevolata deve essere richiesta anteriormente all'acquisto.

VAI A PAGINA SUCCESSIVA

DTS

Cellulari

Fax

E-mail

¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤------¤

Written by Raffaella Benvignati - Milano - Italia
Copyright (C) 1999-2000  Tutti i diritti riservati - Vietata la riproduzione anche parziale.