Make your own free website on Tripod.com

Novità su Carta Blu

In risposta alla specifica richiesta avanzata dall’E.N.S., la Direzione Servizi alla Clientela dell’ ASA Passeggeri delle Ferrovie dello Stato S.p.A. con nota n. PA/98/14016/P del 17/12/1998 ha disposto che per il rilascio della Carta Blu e sufficiente la presentazione da parte del richiedente della certificazione di riconoscimento del sordomutismo ai sensi della Legge 381/70. Significa che chi desidera chiedere la carta blu, deve portare alla biglietteria della stazione solo il certificato di riconoscimento del sordomutismo secondo la Legge 381/70. E’ una procedura semplificata, perchè prima si doveva portare anche la fotocopia del libretto di indennità di comunicazione, in quanto secondo le precedenti disposizioni, la carta blu doveva essere rilasciata esclusivamente ai titolari dell’indennità di comunicazione, e ciò era sbagliato, e quindi è più importante il certificato di sordomutismo. La carta blu e una carta nominativa (prezzo £.10.000, validita 5 anni) che viene rilasciata ai portatori di handicap, tra cui i sordomuti, che serve per poter viaggiare in treno con un accompagnatore pagando un solo biglietto ferroviario a tariffa ordinaria.

 

TORNA INDIETRO